sabato 16 aprile 2011

Corso di iconografia 2011: le foto degli elaborati (non) finiti

Avevo detto che vi avrei mostrato le foto dei lavori finiti: eccole!
Qui sotto l'elaborato a fondo grigio. Notate in alto a destra la prova di colore: il maestro ci ha fatto stendere prima un substrato giallo, e poi ci ha fatto dare alcune mani molto trasparenti di colore di base grigio (biacca più nero). Di mio non avrei mai messo il giallo sotto, ma l'effetto - se non si esagera facendo tendere il tutto al verde - è quello di scaldare il grigio da sotto. E' un effetto davvero molto bello.

L'elaborato sarebbe finito, se non fosse per alcuni rinforzi all'ombreggiatura e... per alcuni buchetti che mi han fatto certi animali, evidentemente attratti dall'uovo, usato come al solito in modo particolarmente grasso.

Quest'altro è sempre la copia a mano libera di un gruppo di angeli monocromi, ma studiati stavolta in modo da creare una composizione cromaticamente armonica.
Non sono finiti perché mancano gli incarnati, ma il vero esercizio si riferiva alle vesti, quindi il lavoro si può definire concluso. Adesso vedrò se, col tempo, riesco a concludere le parti mancanti.
A presto!

venerdì 8 aprile 2011

Corso di iconografia 2011 e alcune notizie

Sono reduce giusto ieri dal corso di aggiornamento di iconografia a Sogliano al Rubicone, con il maestro Stal'nov. Come tutti gli anni è stato abbastanza denso e di certo molto utile. Di solito, di quello che imparo in queste occasioni, "ci vivo" iconograficamente per un anno intero, fino al corso dell'anno seguente! Sarà così anche quest'anno: ho capito molte cose e ho visto dove sono più carente, per cui da adesso in poi il mio impegno sarà migliorare proprio lì.

Non ho fatto molte foto, devo dire, però posso presentare qualcosa in corso d'opera: gli esercizi erano tutti a partire da immagini monocrome di angeli (facenti parte di un'icona del tardo XVI secolo - mi pare - conservata al museo di Kirillov, la Madre di Dio "Roveto Ardente"). L'esercizio era sull'individuare le "forme grandi" che sottostanno alle vesti, partendo quindi dall'anatomia, differenziando poi i punti più luminosi dai meno luminosi, le ombre e le linee di grafia più intense dalle meno intense; il monocromo permetteva di concentrarsi il più possibile sulle forme, lasciando i colori in secondo piano.

Ci siamo esercitati molto anche col disegno a mano libera, a partire dall'idea generale delle forme, ricreando i movimenti, le armonie, il ritmo, in modo da avere prima la padronanza della composizione poi, pian piano, aggiungendo e suddividendo gli spazi interni. Abbiamo lavorato inizialmente con l'ocra gialla, mentre per scurire abbiamo aggiunto man mano terra verde e nero, fino ad avere un disegno il più possibile preciso.

Poi colori di base, schiarimeti, grafie... Mi spiace: ero preso dal lavoro e non mi è venuto da fare altre foto in corso d'opera! Comunque devo ancora fotografare il lavoro finito.

Oltre al corso, ho anticipato nel titolo "alcune notizie": la prima, che volevo postare da un po', è che mi è stato infine pubblicato il fumetto: qui, sperando che almeno un po' vi piaccia... :-)

Poi un pensiero, più che una notizia: il progetto per Capo Verde va avanti, ma non è che posso pubblichare schemi o disegni tecnici. Sia perché sarebbe noioso (per ora si parla di piante e prospetti in scala, senza ancora le immagini iconografiche), sia perché la fase progettuale del ciclo è un po' privata, non mi pare il caso di mostrare tutto; professionalmente intendo... Qualcosa metterò, certo, però più in là; quindi, nel mentre, ho alcune foto di icone e di studi che da tempo avevo in mente di farvi vedere... dal prossimo post.
Un caro saluto a tutti!